Norme più rigorose per i prodotti di laboratorio

0
21

A chiederlo è l’Associazione australiana dell’industria dentale.

The Australian Dental Industry Association (ADIA) ha suggerito al Governo di rivedere la regolamentazione dei dispositivi medici rendendo più severo il quadro normativo per i prodotti dei laboratori odontotecnici, sottolineando in particolare la necessità di fornire ai pazienti e ai dentisti un’informazione dettagliata obbligatoria.

Il suggerimento dell’ADIA scaturisce dall’incremento di prodotti odontotecnici provenienti da oltreoceano e dall’incapacità di identificarne prontamente l’origine. Mentre le norme sulla progettazione, le prestazioni e la produzione di tali dispositivi sono sufficienti e non necessitano di revisione, l’ADIA ritiene che sia invece necessaria la revisione dei regolamenti che disciplinano le informazioni fornite ai pazienti.

Se ne richiede uno nuovo che imponga alle aziende che producono dispositivi medici un’informativa sulla loro fabbricazione. Per individuare norme inutili, doppioni o inefficaci da cancellare o snellire senza pregiudicare la sicurezza e la qualità dei prodotti sanitari disponibili in Australia, il governo ha istituito a fine 2014 una Commissione per la revisione, passo importante, secondo l’ADIA, per garantire un quadro normativo a garanzia della salute pubblica e della sicurezza, liberando l’industria da oneri normativi divenuti inefficaci e inutili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here