L’effetto del design delle viti sulla performance della sigillatura del sistema impiantare

0
17

L’integrità della giunzione e della sigillatura, impianto-pilastro ha una rilevanza clinica significativa visti i potenziali danni associati a una sigillatura inferiore, come le microinfìltrazioni. Il design della vite del pilastro è un fattore determinante.

Caratterizzare la robustezza della sigillatura della IAJ dei sistemi implantari sottoposti a carico dinamico con viti del pilastro in titanio e Gold-Tite.

L’apice degli impianti di prova Certain Prevail® da 4/3,4 mm (n=5) è stato modificato per avere un dispositivo appuntito e un foro diritto. Gli impianti sono stati inseriti in un blocco fenolico da 3,0 mm sopragengivale e l’impianto è stato collegato a una pompa peristaltica da 7 psi contenente colorante rosso. Un pilastro GingiHue® e una vite in titanio sono stati assemblati con i 20 Ncm previsti di torque. Il blocco è stato montato 20° fuon asse in un contenitore con acqua pulita e la IAJ è stata ingrandita di 50 volte con una videocamera.

Il sistema è stato caricato ciclicamente a 100 N per 100.000 cicli a 30 Hz. Dopo questa fase di usura la pompa è stata attivata e la frequenza ridotta a 2 Hz per 1.000 cicli per monitorare la IAJ. Le routine di monitoraggio dell’usura sono state incrementate in fasi di carico da 50 N, fino a che si verificava la rottura e i componenti del sistema venivano esaminati per individuare danno da infiltrazione e/o frattura. Una nuova vite in titanio veniva assemblata e la prova veniva nuovamente eseguita al carico di rottura precedente. Alla rottura i componenti venivano riesaminati per individuare il danno e la prova veniva ripristinata al carico di rottura precedente utilizzando la vite Gold-Tite.

Tutti i campioni hanno mostrato un insuccesso a causa di una “rottura pura” alla IAJ, il che significa che nessun componente ha avuto infiltrazioni e/o fratture. La vite iniziale in titanio ha prodotto valori di resistenza della sigillatura che si attestavano su 500 N e la seconda vite non ha evidenziato un miglioramento nella robustezza della sigillatura. L’uso della vite Gold- Tite® ha aumentato la resistenza media della sigillatura a 780 N.

È stato sviluppato un metodo di valutazione della robustezza della sigillatura dei sistemi implantari sottoposti a condizioni di carico clinicamente rilevanti. La vite Gold-Tite ha dimostrato un miglioramento significativo rispetto al titanio, che indica che un precarico supplementare generato va a vantaggio dell’integrità della sigillatura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here