Innesto immediato di dentina autogena

0
54
Fig.1 – I primi denti da trattare erano LR6 ed LR7
Fig.2 – Il tessuto carioso è stato rimosso, preservando dove è possibile la struttura dentaria sana
Fig.3 – I denti sono stati ricostruiti in strati incrementati con la tonalità Venus Pearl B1 come risultato finale
Fig.4 – La paziente era estremamente impressionata dall’aspetto naturale del risultato

Riportare i denti ad un alto standard cosmetico e alla funzione è per me interessante. Dopo aver terminato il corso di studi da igienista dentale e terapista dentale, un ruolo restaurativo sembrava la via naturale da intraprendere, poiché posso utilizzare le mie capacità creative e soddisfare la mia attrazione di lunga data per la medicina. Una paziente di 31 anni si è presentata in studio per un controllo dei denti e della bocca, ma senza particolari lamentele. Durante un esame completo con il dentista cosmetico Dr. Jan Einfeldt, le sono state riscontrate carie su numerosi denti. I primi denti ad essere trattati sono stati LR6 e LR7 (Fig. 1 ). La paziente desiderava un restauro durevole ed estetico, con la minore riduzione dentaria possibile. Mi è stata inviata per il lavoro ricostruttivo.

Trattamento

Abbiamo discusso del trattamento e io ho offerto una gamma di opzioni, che includevano restauri in ceramica diretti e indiretti. La paziente, che è un’infermiera dentale con molti anni di esperienza e conosce bene i benefici del composito, ha scelto il legame diretto in composito. Il lavoro è stato completato in un’unica sessione in anestesia locale. Il tessuto carioso è stato eliminato, preservando dove possibile la struttura dentaria sana (Fig. 2). Poiché sono stata fortunata ad avere una paziente ben informata e collaborativa, non è stata usata la diga in gomma per isolare i denti. Ho lavorato invece con un retrattore linguale a ventosa e cotone idrofilo. Sono state posizionate matrici ad anello a sezioni per procurare forze di separazione adeguate, garantendo punti di contatto ben saldi e un’anatomia eccellente dei denti. È stata usata una tecnica di pennellatura e scultura per mescolare e uniformare, che dà anche una piacevole lucentezza. L’adesione è stata completata grazie ad una tecnica di mordenzatura dello smalto con acido fosforico al 35% con primer e bond in una sola fase.

Scelta del composito e del colore

Per questo caso ho scelto Kulzer Venus Pearl poiché è facile da lavorare e ha un’estetica eccezionale. Ha una consistenza cremosa ed è perfetto da scolpire, modellare e lucidare. Il sistema Venus Pearl ha una varietà di tonalità; le tonalità dentina opaca e la gamma degli smalti sono tutte molto versatili. È stato usato un riscaldatore per composito per ottenere una malleabilità extra, lo trovo che riscaldare il composito ne riduca la viscosità. I denti sono stati ricostruiti in strati incrementali con la tonalità B1 di Venus Pearl (Fig. 3). La forma generale del restauro si ottiene con lo specillo che si usa anche per creare fessure e contorno delle cuspidi. È stata usata una tecnica di pennellatura e scultura per mescolare e uniformare, che dà anche una piacevole lucentezza. Per questo caso Venus Pearl ha creato un look naturale che si adatta perfettamente al colore dei denti circostanti. In questa fase la paziente sapeva che sarebbe stato possibile incorporare una colorazione delle fessure per dare ai denti un effetto naturale, ma ha deciso che preferiva invece un aspetto “intatto”. La lucidatura è stata completata con coppette e punte per rifinitura in gomma ruvide e fini (blu e rosa).

Risultato naturale

Sono stata soddisfatta del risultato cosmetico raggiunto. La paziente era estremamente impressionata dall’aspetto naturale del risultato (Fig. 4). Successivamente i denti UR7 e LL6, LL7 e LL8 sono stati restaurati nello stesso modo. La paziente non ha esitato a consentirci di utilizzare le fotografie del suo trattamento per la pubblicazione. Ora lavora come infermiera dentale in un altro studio e promuove spesso con i suoi colleghi i benefici estetici dei restauri in composito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here