Il collegamento tra la perdita dei denti e l’aterosclerosi

0
23

E’ un nuovo studio dimostra un collegamento tra la perdita dei denti e l’aterosclerosi

Ricercatori giapponesi hanno studiato l’associazione tra la perdita dei denti, come indicatore di malattia orale, e la rigidità arteriosa, come un marcatore di aterosclerosi, negli adulti giapponesi. Hanno scoperto l’esistenza di una relazione fra le due malattie. Tuttavia, la gravità dell’aterosclerosi variava tra pazienti maschi e femmina in base alle condizioni orali.

Sebbene alcuni studi abbiano suggerito che la malattia orale è un fattore di rischio per le malattie cardiovascolari, il meccanismo alla base dell’associazione è ancora controverso. Pertanto, i ricercatori della Kyoto University hanno raccolto dati su 8.124 individui di età compresa tra i 30 e i 75 anni con una storia di perdita del dente causata da infiammazione.

Da un esame odontoiatrico completo e dalla valutazione della rigidità arteriosa dei partecipanti, si è riscontrata che il rapporto tra il grado di rigidità arteriosa e la perdita del dente era dipendente dal sesso, con una correlazione positiva nei soli soggetti maschili.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, una grave malattia parodontale, che può causare la perdita dei denti, si è riscontrata nel 15-20 per cento degli adulti di mezza età in tutto il mondo. La malattia cardiovascolare è la prima causa di morte a livello globale.

L’organizzazione stima che entro il 2030 più di 23 milioni di persone moriranno ogni anno da malattie cardiovascolari. Lo studio, intitolato “Tooth loss and atherosclerosis: The Nagahama Study”, è stato pubblicato online sul Journa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here